Direzione Federico Bianchi di Castelbianco
Aut. Decreto G.R.L. - Accreditato con il S.S.N (Servizio Sanitario Nazionale) - Associato F.O.A.I. (Federazione degli organismi per l’assistenza delle persone disabili)

XVI CONVEGNO NAZIONALE
AUDITORIUM VIA RIETI - 16-17-18 Ottobre 2015
IL PROCESSO DIAGNOSTICO NELL'INFANZIA
Cosa e come valutare clinicamente sintomi
e comportamenti nel bambino


Trasmesso in diretta streaming
con oltre 40mila connessioni
 

XVI CONVEGNO NAZIONALE
IL PROCESSO DIAGNOSTICO NELL'INFANZIA
Cosa e come valutare clinicamente sintomi e comportamenti nel bambino

Partire dalla conoscenza delle linee di sviluppo è stato il monito del convegno, perché una diagnosi è completa solo se la valutazione clinica viene effettuata tenendo conto delle diverse fasi evolutive e nel rispetto della storia di ogni bambino. Con quest’obiettivo l’Istituto di Ortofonologia (IdO) ha promosso il XVI congresso nazionale su ‘Il processo diagnostico nell’infanzia. Cosa e come valutare clinicamente sintomi e comportamenti del bambino’.

Il convegno era rivolto a pediatri, neuropsichiatri infantili, psicologi, psicoterapeuti, pedagogisti, logopedisti, psicomotricisti, insegnanti, educatori, assistenti sociali. Una tre giorni di studio che ha visto alternarsi eminenti relatori ed esperti nel campo dell’infanzia, provenienti da tutta Italia per valutare i bambini da una prospettiva più ampia: il focus è stato centrato sulla clinica  e sulla traiettoria evolutiva. Dopo una panoramica sulle varie componenti dello sviluppo (venerdì 16 ottobre), si è passati all’analisi di quadri clinici e delle metodologie di osservazione dei bambini dai 0 ai 3 anni e dai 3 ai 6 anni (sabato 17 ottobre), per spostare infine l’attenzione sul ‘Mondo Scuola’ e la fascia d’età 6-10 anni (domenica 18 ottobre).

È stato offerto uno sguardo diverso sul mondo dell’infanzia, più rispettoso e più prudente perché i segni e i sintomi rappresentano solo una parte dell’ ”evidence based”.
“Limitare la valutazione a diagnosi meramente descrittive  trascurando la dimensionalità della storia clinica, significa rischiare di catalogare erroneamente i bambini confondendo vulnerabilità e patologia. L’individuazione precoce non deve essere confusa con l’anticipazione della diagnosi ma deve aiutarci a individuare i bambini a rischio".
Il XVI congresso nazionale IdO ha rappresentato l'occasione per far confluire tante esperienze in una modalità diagnostica, che tenga conto della complessa interazione tra le varie componenti dello sviluppo e dei possibili disfunzionamenti.
Sono state illustrate ricerche, test innovativi e scale di screening.

I VIDEO

Venerdì 16 ottobre 2015 - Mattina
clicca su questa icona per vedere tutti i video della giornata


Sabato 17 ottobre 2015 - Mattina
clicca su questa icona per vedere tutti i video della giornata


Sabato 17 ottobre 2015 - Pomeriggio
clicca su questa icona per vedere tutti i video della giornata


Domenica 18 ottobre 2015 - Mattina
clicca su questa icona per vedere tutti i video della giornata


Le interviste
clicca su questa icona per vedere tutti i video delle interviste




PATROCINI



 
DIVULGAZIONE SCIENTIFICA
IN COLLABORAZIONE CON
LINK
Babele - Rivista di Medicina, Psicologia e Pedagogia    Magi Edizioni      Diregiovani
Agenzia Dire - agenzia di stampa quotidiana    Società Italiana di Medicina dell'Adolescenza  
Divento Grande onlus    
   UNI EN ISO 9001   EA 38
Associazione Nazionale Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola
 
IdO copyright © 2016 - Tutti i diritti riservati - Via Salaria, 30 - 00198 Roma - tel. 06.85.42.038 - fax 06.84.13.258 - direzione@ortofonologia.it